1951-1963 Dal Consiglio Internazionale alla Casa Universale di Giustizia

1951-1963 Dal Consiglio Internazionale alla Casa Universale di Giustizia
ingrandisci
  • 49 disponibilità in magazzino

12.00EUR

1951 – 1963 , Dal Consiglio Internazionale Bahá'í alla Casa Universale di Giustizia è il volume che inaugura una nuova collana dedicata alle tesi del Corso di studi superiori Abu'l-Fadl

L’autrice, Clelia Pargentino Rovito, ripercorre gli eventi intercorsi tra la morte di Shoghi Effendi, Custode della Fede bahá’í, e l’elezione della prima Casa Universale di Giustizia attraverso una serie di documenti scritti da chi quegli eventi li ha vissuti. Principali protagonisti furono le Mani della Causa, i Primi Sovrintendenti, che erano, nelle parole della Casa Universale di Giustizia:…un semplice gruppo di funzionari religiosi del mondo che, senza preavviso o preparazione, improvvisamente e nelle più tragiche circostanze, si sentirono in dovere di afferrare il timone della loro fede, di proteggerla dalla dissoluzione e dallo scisma, di vincere le sfide di un'ambiziosa, vasta, decennale campagna mondiale di insegnamento giunta solamente a metà del suo svolgimento, e di condurla alla vittoria dell'elezione congiunta del suo Corpo Supremo nel 1963!


Autore a catalogo dal 13 maggio 2015.